Pubblicato in: Oceania

Micronesia

Piccole isole con bellissime spiagge e fondali tutti da scoprire
di occasionivacanze 17 ottobre 2007
Micronesia 

Micronesia

 

Micronesia

La Micronesia è una arcipelago di piccole isole (da qui il nome micronesia) che fanno parte dell’Oceania. Questo arcipelago si estende per oltre 3.000 Km e si compone di circa 2.000 isole ma solamente alcune di queste raggiungono una superficie rilevante. La Micronesia è suddivisa in 2 gruppi principali di isole: le Caroline Orientali e le Isole Yap.

Da Ponape all’ Arcipelabo Kiribati

 

PonaMicornesiape
E’ una delle isole più
belle del Pacifico: la costa è coperta di mangrovie e le spiagge più belle sono quelle degli isolotti della barriera. All’interno, una fitta giungla tropicale, corsi d’acqua, cascate e piscine naturali. Sulla costa orientale la città perduta di Nan Madol, costruita su isole artificiali circa 8 secoli fa, affascinante mistero storico e archeologico.

Yap
Gli abitanti di Yap non sono più di diecimila, e sono legati alle tradizioni più di ogni altro gruppo della Micronesia. Hanno le monete più grandi e più pesanti del mondo: gigantesche ruote di pietra con un buco al centro; le più grandi hanno un diametro di 4 metri e pesano alcune tonnellate: inutile immaginarle come souvenir.

Kosrae
Se è difficile trovare delle tracce del ventesimo secolo a Yap, a Kosrae è addirittura impensabile: quasi cinquemila persone popolano una favola d’altri tempi. L’isola ha il profilo di una donna sdraiata: narra un’antica leggenda che sarebbe una indigena fulminata dalla vendetta divina. Ma c’è da chiedersi cosa avesse mai potuto fare per meritarsi tanto, in un piccolo paradiso come questo.

Truk
La laguna di Truk è una delle più grandi del mondo (2100 chilometri quadrati) chiusa da un reef di 225 chilometri: solo cinque passi ne consentono l’accesso. Luogo di una tremenda battaglia fra americani e giapponesi durante la II Guerra Mondiale, la laguna, dopo una lunga bonifica, è l’attrazione turistica di Truk, ed è monumento nazionale. Coperti da complicati ghirigori di corallo, anemoni di mare, spugne e conchiglie, navi ed aerei sono un inquietante museo sommerso.

Palau
Situata a nord dell’Equatore, la Repubblica di Palau è formata da 343 isolette collinose, le Rock Islands, di cui solamente no
ve sono abitate. Ciascun isolotto è circondato dalla propria barriera corallina e sott’acqua i fondali sono fra i più ricchi del Pacifico. Lo spettacolo si gode anche in 3-4 metri d’acqua, con maschera e pinne. L’interno di Palau è una giungla impenetrabile e primordiale con fiumi, laghi, cascate e paludi.

Tuvalu
Isola di TuvaluEx-Isole Ellice, è il nuovo nome delle ex-isole Ellice e uno degli stati più piccoli del mondo. La isole più vicine, le Fiji, si trovano a 1.000 più di 1000 chilometri, e la località più attrezzata per il turismo è la capitale Vaiaku, sull’isola di Funafuti.

Isole Marianne
Sprofondando per 11 mila metri nell’oceano, ai bordi della Fossa che separa il Pacifico dal mare delle Filippine, le Marianne sono 14 isole ricche di flora (banani, manghi, cocchi, hibiscus e buganvillee), cime di una catena vulcanica sottomarina che si stende per 685 chilometri, di cui Saipan, Tinian e Rota sono le uniche raggiungibili in aereo.

Arcipelago Kiribati
Situato fra le Hawaii e Tahiti, Kiribati è uno tra gli arcipelaghi più grandi del mondo: 3.218 chilometri da ovest a est, 800 chilometri da nord a sud. L’unica località ben attrezzata per il turismo è Tarawa, nelle isole Gilbert, dove il concetto di civiltà come inteso qui in Europa è assolutamente sconosciuto (la televisione ed il traffico, ad esempio, non l’hanno ancora raggiunta).

Sullo stesso argomento potresti leggere:

Lascia un Commento