St. John Festival: carnevale per un mese

di occasionivacanze 14 maggio 2012
Mocko Jumbie 

Mocko Jumbie

St.John è la più piccola delle isole Vergini Americane, famosa in tutto il mondo per le sue spettacolari spiagge bianche e l’acqua cristallina ogni anno accoglie turisti da tutto il mondo. Dal 1° giugno al 4 luglio, giorno dell’emancipazione degli schiavi neri africani dell’Independence Day degli Stati Uniti, si festeggia il carnevale con parate, musica, piatti caraibici e gare per aggiudicarsi il titolo di miglior band di Calypso (musica tipica del posto). I festeggiamenti si concludono la mattina del 4 luglio con J’ouvert, un party al mattino presto nelle stradine del villaggio di Cruz Bay dove la gente si raduna e balla sfilando dietro alle band musicali seguiti dai mocko jumbie, spiritelli sui trampoli che si esibiscono tra la gente. La sera lo spettacolo dei fuochi d’artificio sul porticciolo conclude la festa.

Continua a leggere »

Dove mangiare a Barbados

di occasionivacanze 23 aprile 2012

La cucina Bajan e i migliori ristoranti di Barbados

La cucina bajan è un mix di della cucina di culture diverse: africana, americana ed europea. Il piatto più famoso è il cou cou, di origini africane. Si tratta di una sorta di polenta di mais idelae per accompagnare piatti di pesce. Un piatto altrettanto famoso è il pepperpot: uno stufato piccante a base di diversi tipi di carne e di manioca. Tra gli altri piatti del posto troviamo il jug jug, fatto di piselli, carne salate e farina di durra, il souse con maiale, pnacetta e spezie. In molti dei piatti tipici di Barbados troviamo un forte uso di spezie derivanti dall’influenza asiatica. I dolci più buoni sono le torte al cocco e le banane fritte.

Continua a leggere »

Barbados: non solo sport acquatici

di occasionivacanze 19 aprile 2012

Gli sport da praticare durante una vacanza a Barbados, sport acquatici di ogni tipo ma anche escursioni a piedi e passeggiate a cavallo sulla spiaggia.

Barbados relax e sport

Sport acquatici

Barbados con le sue splendide spiagge e il mare cristallino è la meta ideale per gli amanti degli sport acquatici come immersioni, surf, snorkeling, sailing e sci d’acqua. La costa occidentale è il posto migliore per lo sci d’acqua e per provare il paracadute ascensionale ammirando dall’alto le sfumature blu del Mar dei Caraibi. Per i surfisti la costa est di Barbados con le sue onde è un vero e proprio paradiso.

Continua a leggere »

Visitare Pafos: natura e archeologia

di occasionivacanze 16 aprile 2012

Pafos - reperti della Nea Pafos 

Pafos – reperti della Nea Pafos


Pafos con il suo un porticciolo caratteristico è situata nella parte occidentale di Cipro ed è una delle località più famose dell’isola. Capitale dell’omonimo distretto, è in realtà formata da due insediamenti: Ktima, il centro situato nell’entroterra, e Kato Pafos, la zona più turistica situata sul mare, che comprende anche l’area degli scavi di Nea Pafos. Storia e archeologia oltre a mare e spiagge sono i principali motivi per una vacanza a Pafos. La zona di Pafos è infatti ricca di aree archeologiche da visitare come un tempio miceneo del XXII secolo a.C., palazzi, teatri, fortezze e tombe. L’intera cittadina di Pafos, antica capitale di Cipro, è parte integrante della lista dei siti dell’UNESCO. Chiunque giunga a Pafos si trova nel’incrocio di una storia gloriosa di migliaia di anni, ad iniziare dal culto d’Afrodite che qui nacque e fiorì.

Pafos non è solo storia e archeologia ma anche paesaggi di forte interesse natrualistico. Tra questi il più importante è la penisola di Akamas, la punta occidentale dell’isola di Cipro. In quest’area si trovano sentieri da percorrere a piedi o in bici per scoprire la flora e la fauna che distinguono quest’area da tutto il resto del mediteranneo con 600 tipi di piante di cui 39 autoctone, 168 specie di avifauna, 12 mammiferi e 20 rettili. La penisola di Akamas, luogo mitico dell’amore tra Afrodite e Adone, è ricca di splendidi tratti di mare per immersioni, per pescare ed escursioni in barca.

Siti archeologi e musei a Pafos

Il museo archeologico di Pafos conserva reperti dal Neolitico al 1.700 d.C. tra cui diversi reperti di epoca romana e una rara scultura di “Afrodite Guerriera” a baldacchino sorretto da 4 angeli. Il Museo Bizantino ospita una delle più antiche icone cipriote: Agia Maria (Santa Maria). Una raccolta dell’artigianato cipriota è visibile al museo d’arte Popolare a Geroskipou (3 km da Pafos). A Coral Bay si trova il museo della Colonizzazione Micenea di Cipro.

Nea Pafos è il vasto sito archeologico che occupa la parte occidentale di Kato Pafos. Fondata nel IV secolo a.C., faceva parte del regno dei Tolomei. Nel 58 a.C. Nea Pafos fu ceduta ai Romani e raggiunse il culmine dello splendore nel secondo secolo dopo Cristo. In quest’epoca furono costruiti gli edifici più belli, tra cui quelli che racchiudono i mosaici di Pafos, un insieme di coloratissimi mosaici a sud dell’Agora che decoravano i pavimenti di un’antica villa romana, la Casa di Dioniso. Nella Nea Pafos si trovano anche L’agora, l’Asklepeion (tempio dedicato ad Asclepio, dio della medicina) e il teatro semicircolare Odeon risalenti al II secolo a.C. La Fortezza Medioevale di Pafos che aveva il compito di proteggere il porto prende il nome di Saranta Kolones dalle 40 colonne che ne formavano la struttura, oggi di questa fortezza rimangono solamente alcuni resti e la base perché l’intera struttura è stata abbattuta nel 1222 da un terremoto. E per finire si trovano le Tombe dei Re, necropoli dal VI secolo al II secolo a.C., dove venivano sepolti i nobili con servitù e cavalli. A Kouklia, a 13 km da Pafos, si trova il Santuario di Afrodite.

A Pafos è possibile ammiare chiese e monasteri di epoca bizantina. Tra questi sono assolutamente da vedere il monastero Angios Neofytos di Tala, i monasteri di Tsada e Anogyra, la chiesa di Agia Paraskevi e la chiesa di Geroskipou.

Nuova Caledonia. Informazioni Utili

di occasionivacanze 5 aprile 2012

 

Nuova Caledonia

 

Abitanti: 230 milaBandiera Nuova Caledonia

Superficie: 18.575 Kmq

Capitale: Nouméa

Lingua: Francese e Kanak

Governo: E’ una collettività francese d’oltremare. Ha quindi come capo del governo Nicolas Sarkozy.

Moneta: Franco CFP (1 Euro = 119.3320 Franco CFP)

Religione: 60% cattolica, 30% protestante, 10% musulmana, inoltre credenze e culti indigeni e minoranze di altre religioni.

Fuso orario: 11 ore in più rispetto all’Italia

Clima: tropicale oceanico. Per gran parte dell’anno il tempo è primaverile e il clima è temperato dall’oceano. Temperature diurne tra i 19° e i 32°C a seconda della stagione.

Quando andare: il clima della Nuova Caledonia è ottimo tutto l’anno ma il periodo migliore per una vacanza in Nuova Caledonia è tra aprile e maggio e da settembre a novembre.

Documenti: per recarsi in Nuova Caledonia è necessario essere in possesso di un passaporto con validità di almeno 6 mesi. Per periodi di permanenza superiori ai 3 mesi è necessario richiedere il visto.